Foto e manifesti ’80

Foto e manifesti ’70

Foto e manifesti ’60

Progetti. Cultura e sociale.

Progetto Interazioni

Interazioni è un progetto di educazione alla pace che mette al centro del proprio intervento la tematica della “convivenza e dello scambio tra culture diverse” a partire dalla consapevolezza che i fenomeni migratori in atto stanno determinando anche sul nostro territorio l’instaurarsi di un contesto multiculturale. Se si vuole evitare lo “scontro di civiltà”, da tante parti evocato come inevitabile esito di questo processo, occorre mettere in atto tutte quelle strategie volte alla sensibilizzazione, formazione, educazione ed integrazione della cittadinanza a diversi livelli capaci di instaurare un clima di dialogo e scambio interculturale.

Interazioni, progetto frutto della partecipazione di un’ampia rete di soggetti istituzionali e privati, offre alla cittadinanza occasioni di incontro, scambio e dialogo interculturale, grazie sia alla realizzazioni di eventi pubblici, sia alla qualità dei corsi e laboratori proposti, disposti lungo l’intero anno sull’intera Provincia di Rimini.

Obiettivi

1. Vincere la xenofobia e il razzismo attraverso strumenti della cultura e del dialogo interculturale.

2. Dare impulso alla circolazione di idee e persone ed alla creazione di una coesistenza pacifica.

3. Offrire opportunità aggregative e di cittadinanza attiva senza discriminazioni.

4. Promuovere una cultura della pace, del senso di rispetto e della comprensione fra i diversi gruppi etnici in una costante pratica di dialogo interculturale.

5. Motivare la coesione sociale attraverso la cultura del confronto e dello scambio come strumento per la costruzione di relazioni reciproche rispettose dell’identità e delle diversità di ogni espressione.

6. Contrastare, attraverso la conoscenza dell’altro, la diffusione di stereotipi, pregiudizi, discriminazioni legate all’ignoranza nei confronti delle culture diverse e/o minoritarie.

7. Stimolare le riflessioni sulle tematiche dei diritti umani e della giustizia sociale a partire dai territori locali.

8. Incrementare il protagonismo giovanile e le esperienze di scambio tra pari in un’ottica interculturale.

9. Sensibilizzare il territorio contro il razzismo.

10. Coinvolgere le comunità di immigrati presenti nella provincia di Rimini al fine di dare loro maggiore visibilità.

Azioni

Percorsi di formazione ed aggiornamento per operatori sociali, psicologi e insegnanti.

> Itinerari interculturali: conoscere le culture “altre”. Seminari intensivi di conoscenza e approfondimento relativi alle principali culture e/o religioni in una visione globale: dall’Islam, all’Induismo, dal Taoismo e confucianesimo ai diversi Buddhismi. 

> Stage sulla mediazione dei conflitti. Seminario teorico-esperienziale “Opera della Mediazione”, condotto da Debora Civello e basato sull’utilizzo delle tecniche del teatro dell’oppresso per mettere in scena il conflitto e sperimentare come uscirne in modo consapevole e costruttivo.

Intercultura e mondo giovanile.

> Educazione alla cittadinanza democratica nelle scuole secondarie. Percorsi, opportunità e incontri formativo-esperienziali che prevedono la consapevolizzazione e l’apprendimento di una cittadinanza inclusiva e attiva, di tecniche della comunicazione etica e interculturale, di esperienze di dialogo per la convivenza interetnica e interreligiosa.

> Philosophy for children (P4C). Incontri nelle scuole secondo le linee operative del progetto P.E.A.C.E per sviluppare strategie educative che forniscano strumenti cognitivi, affettivi e
sociali attraverso i quali affrontare pregiudizi e stereotipi, e che preparino gli studenti alla cittadinanza attiva in una società diversificata e complessa.

Interazioni 2019 – Festival dell’intercultura. Seminari e dibattiti, rassegne cinematografiche, eventi musicali, laboratori ludio-espressivi, mostre fotografiche, performance ed eventi culinari per il dialogo interculturale anche attraverso eventi di carattere artistico-culturale.

Festival Interazioni(2)

Cardini e decumani è il nuovo progetto nato dalla collaborazione delle associazioni Istituto di Scienze dell’Uomo (capofila), Associazione Margaret (Antropologia e Pratiche), EduAction APS, Arti in Cantiere, 2000Giovani, RiGAS ed Ecomuseo Rimini nell’ambito del Bando per progetti di rilevanza locale (DGR 1826/2020).

Cardini e decumani nasce dalla volontà di valorizzare e trasmettere il patrimonio umano, culturale, naturale e sociale di un’area della nostra città molto densa e dinamica, ma troppo spesso trascura, quale il Parco Ausa – nello specifico Parco Cervi, Parco Bondi, Parco Fabbri – e la zona residenziale attigua. Coinvolgendo direttamente le comunità territoriali e innescando dinamiche collaborative e condivisione di saperi, intendiamo indagare e rafforzare i legami sociali. Lo faremo potenziando il ruolo della sede associativa dell’Istituto di Scienze dell’Uomo e anche grazie alla mediazione di creativi, artigiani esperti e antropologi.

Obiettivi

1. Recuperare, valorizzare e trasmettere il patrimonio umano, culturale, naturale e sociale delle aree di interesse attraverso il coinvolgimento diretto delle comunità territoriali.

2. Indagare i legami sociali e l’interazione tra Identità Personale e Comunità sperimentando l’arte come mezzo di osservazione, espressione e coesione sociale.

3. Ampliare l’offerta culturale dell’area A attraverso la co-progettazione e la co-gestione di iniziative che implementino nuove forme di
socialità.

4. Innescare dinamiche collaborative e di condivisione di saperi e buone pratiche tra le comunità territoriali, anche grazie alla mediazione di creativi, artigiani e antropologi.

5. Rafforzare il ruolo di sedi associative quali presidi di innovazione culturale e sociale, strategici per la partecipazione attiva anche della popolazione “improduttiva” e a basso reddità.

progetti

Il progetto Trame Sociali nasce dalla collaborazione delle associazioni Istituto di Scienze dell’Uomo (capofila), Associazione Margaret (Antropologia e Pratiche), EduAction APS, Arti in Cantiere, 2000Giovani e Caritas nell’ambito del Bando per progetti di rilevanza locale (DGR 689/2019). Il progetto vuole favorire il protagonismo giovanile e l’incontro da un punto di vista interculturale e intergenerazionale, attraverso un linguaggio multiforme e lo stimolo della creatività.

Obiettivi

1. Promuovere il protagonismo e la partecipazione attiva dei giovani attraverso il linguaggio multiforme della creatività con metodi innovativi.

2. Favorire la creazione di processi sperimentali e inediti che i giovani trasformeranno in prototipi testati in ambienti urbani .

3. Aumentare le capacità di interazione tra coetanei in contesti significativi perché diventino propulsori di nuove idee e di un modello di partecipazione attiva e condivisa basato sulla cultura della legalità.

4. Sviluppare nei giovani il concetto di convivenza democratica e della dimensione dell’impegno alla partecipazione diretta al benessere della propria città

5. Contrastare barriere e stereotipi culturali tra i giovani affinché, nelle occasioni di contatto intergenerazionale e interculturale, diventino i promotori di un cambiamento sistemico di pensiero

6. Trasmettere competenze artigianali e artistiche per favorire nei giovani la libera espressività e consapevolezza delle proprie potenzialità nell’ottica di una progettualità futura

7. Stimolare nei giovani analisi e spirito critico e trasmettere metodologie di ricerca antropologica perché affrontino consapevolmente temi di attualità e fenomeni sociali del territorio

8. Dare ai giovani un accesso libero e gratuito ad attività legate al tempo libero promuovendo stili di vita sani

Azioni

Ricerca etnografica. Individuazione di spazi di vita comunitaria gestita e autogestita nel centro di Rimini che, attraverso il metodo learning by doing, intende coinvolgere anche minori stranieri non accompagnati del progetto Siproimi del Comune di Rimini | Margaret APS

Video. Realizzazione di un video coinvolgendo un team di giovani supportato da un video maker e un giornalista, attraverso il quale documentare l’intero progetto e promuovere una società equa ed inclusiva | Caritas

Podcast con radio Casotto. Racconto dei giovani partecipanti | 2000Giovani

Laboratorio sociale. Scambio di competenze artistico-artigianali all’interno di Arti in Cantiere, nel quale sono previsti un laboratorio di sartoria e un workshop di cucina dal mondo |Arti in Cantiere.

Labcity Bellaria I.M. Laboratori e incontri con i ragazzi delle medie e dello skatepark volti all’individuazione di azioni concrete da svolgere sul territorio | 2000Giovani

Rimini per tutti. Incontri con i bambini delle primarie di IC Centro Storico per realizzare una guida multiculturale del Centro di Rimini raffigurante i luoghi identitari dei più piccoli | EduAction.

Educazione all’ascolto. Esercizi di sound walk e costruzione di un archivio sonoro funzionale ad ampliare l’esperienza musicale giovanile, la conoscenza del paesaggio sonoro urbano e a realizzare una mappa sonora della città di Rimini | ISUR

Teatro sociale. Laboratori presso luoghi di aggregazione spontanea per sviluppare una narrazione condivisa legata al proprio vissuto e al contesto urbano | ISUR. 

Incontri in biblioteca. Incontri per promuovere la diversità attraverso letture e racconti  interculturali | ISUR.

Progetto senza titolo(19)
Progetto senza titolo(5)

Seminari 2021

SCUOLA DI FILOSOFIA ORIENTALE E COMPARATIVA
1

Filosofia Indiana I, M. Bergonzi, Istituto Universitario Orientale di Napoli
Filosofia Islamica I, C. Baffioni, Istituto Universitario Orientale di Napoli
Filosofia Occidentale, L. Alfieri, Università di Urbino
Buddhismo I, M.  Bergonzi, Istituto Universitario Orientale di Napoli
Filosofia Ebraica, G. Busi, Università di Berlino
Filosofia Cinese I, A. Sabbadini, fisico e sinologo, “Pari Center of New Learning”
Psicologia Transpersonale I, M. Bergonzi, Istituto Universitario Orientale di Napoli
Filosofia Comparativa I, G. Cognetti, Università di Siena
Buddhismo Tibetano, C. Gianotti, tibetologa

2

Ecologia Interculturale, G. Dalla Casa
Letterature Comparate, C. Donà
Sciamanismo, D. Riboli
Antropologia della paura, mostri, spettri e demoni della liminalità in Oriente, S. Beggiora
Il varco è qui? Il difficile transito dalla forma all’intellezione nel pensiero mistico persiano, S. Foti
Cosmologia, religione e ritualità nel mondo mesoamericano, D. Domenici

Nuovi libri

5

ultimi libri acquisiti

AA:VV (a cura di G. Agamben e E. Coccia), Angeli. Ebraismo, Cristianesimo, Islam, Neri Pozza.

Vittorino Andreoli, Capire il dolore. Perché la sofferenza lasci spazio alla gioia, Rizzoli.

Ulrich Beck, Libertà o capitalismo? Varcare la soglia della modernità, Carocci.

Norberto Bobbio, Il problema della guerra e le vie della pace, il Mulino.

Federico Bonadonna, Il nome del barbone. Vite di strada e povertà estreme in Italia. DeriveApprodi.

Patrick Boumard, Vito A. D’Armento, Etnografie. Resoconti scritture prospettive. Vol. I, Aracne.

Michael Burleigh, In nome di Dio. Religione, politica, totalitarismo da Hitler ad al-Qaeda, BUR.

Francesco Carrer, La polizia di prossimità. La partecipazione del cittadino alla gestione della sicurezza nel panorama internazionale, FrancoAngeli.

Paola Cavallari (a cura di), Non solo reato, anche peccato. Religioni e violenza sulle donne. Effatà editrice.

Davide Covi e Dino Dozzi (a cura di), Chiara. Francescanesimo al femminile, EDB.

Rodolfo Doni, Chiara d’Assisi. Il ramoscello forte di Francesco, Paoline.

Bruno Fedi e Maurizio Corsini (a cura di), L’errore antropocentrico. Uomo-natura-altri viventi, Mimesis.

Flavio Felice, Prospettiva “neocon”. Capitalismo, democrazia, valori nel mondo unipolare, Rubbettino.

Maurizio Ferrera, Modelli di solidarietà. Politica e riforme sociali nelle democrazie, il Mulino.

Alberto Ferrucci (ed.), Per una globalizzazione solidale verso un mondo unito. Documento di Genova, Città Nuova.

Rob Gifford, Cina. Viaggio nell’Impero del Futuro, Neri Pozza Editore.

Alessandro Grossato, Le tre sponde spirituali del Mediterraneo, Rotary International.

Alessandro Grossato (a cura di), Miti e simboli dell’arcobaleno, Mimesis.

Janell Burley Hofmann, iRules. Come educare i figli iperconnessi, Giunti.

Gwenolé Jeusset, Francesco e il sultano, Jaka Book.

Georges Lapassade, Transe e dissociazione, Sensibili alle foglie.

Jean-Luc Nancy, Cosa resta della gratuità, Mimesis.

Jean-Luc Nancy, La sofferenza è animale, Mimesis.

Claudio Napoleoni, Fabio Ranchetti, Il pensiero economico del Novecento, Piccola Biblioteca Einaudi.

Kitarō Nishida, Luogo, Mimesis.

Sergio Noto (a cura di), Alessandro Passerin d’Entrèves. Pensatore europeo, il Mulino.

Philippe Simonnot, Il mercato di Dio. La matrice economica di ebraismo, cristianesimo, islam, Fazi Editore.

Jean M. Twenge, Iperconnessi, Einaudi.

Piero Vernaglione, Il libertarismo. La teoria, gli autori, le politiche, Rubbettino.

Danilo Zolo, Cosmopolis. La prospettiva del governo mondiale, Feltrinelli.

ultimi libri RICEVUTI

Silvana Condemi e François Savatier, Noi siamo sapiens. Alla ricerca delle nostre origini, Bollati Boringhieri.

Sara R. Farris, Femonazionalismo, Alegre Edizioni.

Carlo Galli, Marx Eretico, il Mulino.

Álvaro García Linera, Democrazia, stato, rivoluzione. Presente e futuro del socialismo del XXI secolo, Meltemi.

Emanuele Giordana, La grande illusione, Rosemberg & Sellier.

Gabriella Greison, Einstein forever, Bollati Boringhieri.

Raffaele Masto, La variabile africana, Egea Editore.

Miguel Mellino e Andrea Ruben Pomella (a cura di), Marx nei margini. Dal marxismo nero al femminismo postcoloniale, Alegre Edizioni.

Alpa Shah, Marcia notturna, Meltemi.

Walter Scheidel, La grande livellatrice. Violenza e disuguaglianza dalla preistoria a oggi, il Mulino.

Nadia Urbinati, Io, il popolo. Come il populismo trasforma la democrazia, il Mulino.

Abbonamenti riviste 2021

4

A.

Adista

Africa e Mediterraneo
Altreconomie

Animazione sociale

Arabic Sciences and Philosophy

Aut Aut

Azione non violenta

C.

Concilium

Confronti

Critica marxista

D.

Il dialogo

E.

Eastern and Buddhist

F.

Il foglio

G.

Il gallo

H.
Hermeneutica

Humanitas

I.

Inchiesta

Internazionale

M.

Micromega

Mosaico di pace

Il mulino

Q.

Qol

R.

Rom e Sinti

S.

Solidarietà internazionale

T.

Tempi di fraternità

U.

Universum

V.

Vita monastica

Puoi consultare le riviste presso la nostra sede in via C. Nigra 26 (RN), tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle 12.00, oppure prendere un appuntamento scrivendoci a isurimini18@gmail.com!

 

* Aggiornato a luglio 2021.

Summer School 2020

Dal mito al simbolo

21-23 agosto 2020 | online

Carlo Maria Donà, Ezio Albrile

Cos’è il mito? Cos’è il simbolo? Le connessioni tra l’ambito mitologico e
quello simbolico sono continue, e così strette che è difficile separare i due emisferi.
L’esame del nesso tra mitico e simbolico permetterà di mettere a fuoco tutta
una serie di nodi che sono presenti anche nella nostra vita di tutti i giorni.
L’analisi procederà attraverso le discipline della letteratura comparata,
dell’antropologia e della filologia.

Le lezioni giornaliere (5 ore in totale), si svolgeranno online dalle ore 9.30 alle 12.15 e dalle ore 15.30 alle 18.15. Il 23 agosto, al termine della lezione, è previsto un momento di discussione collettiva con tutti i docenti, dalle ore 18.15 alle 19.15

MODULO DI ISCRIZIONE

_______________

CALENDARIO

Venerdì 21
09.30-10.45 Donà – La lingua del mito e la lingua del simbolo
11.00-12.15 Donà – Il serpente e i suoi miti
15.30-16.45 Albrile – Dal simbolo alle religioni misteriche
17.00-18.15 Albrile – Mondo misterico antico e cristianesimo

Sabato 22
09.30-10.45 Albrile – L’anima e i mondi astrali
11.00-12.15 Albrile – Lo gnosticismo
15.30-16.45 Donà – La donna serpente
17.00-18.15 Donà – Il toro e la dea del toro

Domenica 23
09.30-10.45 Donà – Il leone e il sole
11.00-12.15 Donà – I miti di sovranità
15.30-16.45 Albrile – Ermetismi
17.00-18.15 Albrile – Alchimie
18.15-19.15 Discussione conclusiva con i docenti

_______________

COSTI

La partecipazione alla Summer School prevede un costo di iscrizione di:

  • 200 euro
  • 180 euro (per i soci)                  

_______________

INFO

Per ulteriori informazioni
339 7232480 (Francesca)

SO-STARE NEL CONFLITTO. Imparare a comprendere e gestire un conflitto attraverso lo strumento dell’iceberg

Giovedì 20 febbraio 2020 alle ore 20.30 presso l’Istituto di Scienze dell’Uomo in via C. Nigra 26, si terrà l’incontro “SO-STARE NEL CONFLITTO” a cura di  Marisa Silvestri, counselor maieutico  pedagogico.

L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza, la partecipazione è gratuita ed è necessaria la prenotazione.
Per gli interessati, verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Info e iscrizioni
marisa.silvestri@libero.it –  cell. 3284596486
isurimini18@gmail.com  –  tel. 0541 50555

_____________________________

SO-STARE NEL CONFLITTO
Imparare a comprendere e gestire un conflitto attraverso lo strumento dell’iceberg

E più importante saper evitare i conflitti, come una sorta di slalom per tutta la vita, oppure è più importante saperli affrontare? Pensiamo quanto può essere difficile evitare veramente  un conflitto, è quasi impossibile farlo!

Proviamo allora ad acquisire le competenze necessarie per affrontare i momenti di contrarietà che incontriamo in famiglia, nel lavoro e nella vita sociale.

L’incontro “SO- STARE nel conflitto” può aiutarci a sviluppare la capacità di gestire in modo maieutico e costruttivo le situazioni conflittuali.