DIALOGHI SULL’ANTROPOCENE – SUMMER SCHOOL 2023

 

𝗦𝗨𝗠𝗠𝗘𝗥 𝗦𝗖𝗛𝗢𝗢𝗟 𝟮𝟬𝟮3 – DIALOGHI SULL’ANTROCENE
26-29 AGOSTO 2023 | PESARO, Villa Borromeo

 

Programma

La Summer School propone uno studio sulle religioni e filosofie di culture native di varie parti del pianeta, con particolare riferimento alle tribù del Subcontinente indiano, alle popolazioni adivasi dell’Himalaya e ai gruppi indigeni della Malesia Peninsulare. 

 

In questi ultimi decenni si è sviluppato un intenso dibattito riguardo le molteplici preoccupazioni dell’Antropocene: tsunami, terremoti, guerre, sfruttamento indiscriminato delle risorse, cambiamenti climatici, sono solo alcune fra la moltitudine di sfide ambientali – naturali o spesso causate dall’uomo – che il pianeta si trova ad affrontare. In questo contesto le culture native, le tradizioni dei popoli indigeni che quella parte di mondo globalizzato e tecnologizzato ha finora voluto marginalizzare, sono state oggi sovente rivalutate come esempio di antichi stili di vita sostenibili che l’uomo moderno avrebbe ormai dimenticato. 

 

Le gran parte delle filosofie e religioni indigene infatti includono nelle loro concezioni eco-cosmologiche un incontro e finanche una permeabilità fra la dimensione umana e non umana, implicando dinamiche metamorfiche, sogni e visioni teriantropiche e incontri con spiriti animali e vegetali. Tali espressioni delle culture native sono indubbiamente estremamente interessanti in quanto rivelano realtà epistemologiche, ontologie specifiche ed esperienze concrete di vita vissuta in mondi che fino a poco tempo fa erano i meno ‘contaminati’ del pianeta. Quelle esperienze che per i primi etnografi altro non erano che immagini allucinatorie o proiezioni di una fervida immaginazione mentale, si rivalutano oggi come la struttura essenziale delle prospettive indigene sul cosmo e sicuramente come aspetti di una conoscenza interiore ed esteriore di una cultura, di un modo di essere. 

 

D’altro canto il tema ecologico è comunque da sempre connaturato ai sistemi indigeni di conoscenza animista, proprio perché coniuga la visione del mondo con la sua stessa spiritualità. 

 

La facoltà di parlare il linguaggio degli spiriti, l’interagire con l’ambiente naturale, il racconto stesso di viaggi dai connotati ctonii o celesti, possono dunque essere letti come una sorta di eco-dialoghi con una natura che oggi sembra farsi sempre più conflittuale o con quella dimensione umana e non umana che non si sente più in armonia col cosmo.

 

 

Lezioni teoriche, discussioni ed esercitazione si svolgeranno dal 26 al 29 agosto nei seguenti orari: 

– mattina 10-12; 

– pomeriggio 14.30-18.30.

 

Scarica il CALENDARIO della summer school 2023 > CLICCA QUI

 

 

Docenti

– Stefano Beggiora

– Diana Riboli

– Davide Torri
Scarica la BIOGRAFIA dei docenti > CLICCA QUI

 

Costi

È possibile pernottare a Pesaro presso Villa Borromeo, sia in camere singole sia in camere doppie. L’alloggio è comprensivo di pensione completa. 

Di seguito i costi comprensivi della tessera associativa: 

 Partecipazione ai soli seminari: 280€ a persona; 

– Partecipazione ai seminari + alloggio in camera singola: 480€ a persona:

– Partecipazione ai seminari + alloggio in camera doppia: 450€ a persona.

 

Iscrizioni

Per chi intende pernottare presso Villa Borromeo, i posti sono limitati. Invitiamo pertanto ad effettuare l’iscrizione tempestivamente. Per iscriversi occorre compilare il modulo google di seguito ed effettuare un primo versamento pari a 100€ entro il giorno 30 luglio 2023. Il pagamento sarà da completare entro il giorno 20 agosto 2023.

MODULO ISCRIZIONE

 

Info

isurimini18@gmail.com

3397232480 (Francesca)

 

Foto

Interazioni 2023

PAC'È FUTURO!
Progetto di pace con parole e immagini

PAC’È FUTURO!

Progetto di pace con parole e immagini.


Ecco che ritorna anche per la primavera 2023 l’appuntamento con il festival interculturale Interazioni Rimini!

Quest’anno vogliamo affrontare il tema della pace percorrendo due binari convergenti.


Da una parte indagheremo il piano del dialogo interreligioso quale strumento generativo di situazioni pacifiche, in un contesto -come quello italiano- che si sta sfaccettando sempre di più dal punto di vista dell’identità religiosa.


Contemporaneamente vogliamo avviare un percorso approfondito di riflessione sul tema della pace, quale contrapposta alla guerra e al conflitto.


Propongono il programma: ISUR, Rete della Pace, Caritas, Gruppo di dialogo tra cattolici e musulmani/Rimini, Galleria No Limits To Fly.



Seminari 2023

SCUOLA DI FILOSOFIA ORIENTALE E COMPARATIVA

1° ANNO

Filosofia Indiana I, prof. M. Bergonzi

Filosofia Islamica I, prof.ssa C. Baffioni

Filosofia Occidentale, prof. L. Alfieri

Buddhismo I, prof. M. Bergonzi

Filosofia Ebraica, prof. G. Busi

Filosofia Cinese I, prof. A. Sabbadini

Psicologia Transpersonale I, prof. M. Bergonzi

Filosofia Comparativa I, prof. G. Cognetti

Buddhismo Tibetano, prof.ssa C. Gianotti

 

2° ANNO

Filosofia Indiana II, prof. M. Bergonzi

Estetica Comparata I, prof. A. De Simone
Mistica Comparata I, prof. A. Grossato

Buddhismo II: il Buddhismo in Giappone, prof. A. Grossato

Sufismo, prof. P. Urizzi

Filosofia Cinese. Il Buddhismo in Cina

Psicologia Transpersonale, prof. M. Bergonzi

Filosofia Comparativa II, prof. G. Pasqualotto

Filosofia Islamica II

1° ANNO

Antropologia dello Sciamanismo, prof.ssa D. Riboli

Ecologia interculturale e del profondo, prof. G. Dalla Casa

Letterature Comparate, prof. C. Donà

Il racconto dell’altro e la costruzione dell’immaginario. Esotismi e fascinazioni, stereotipi e proiezioni culturali, nel dialogo tra Oriente e Occidente, prof. A. De Simone

Eco-cosmologie: sciamanismo, disastri ambientali e cambiamenti climatici. Studi di caso dal Sud Asia (parte I), prof. S. Beggiora

Eco-cosmologie: sciamanismo, disastri ambientali e cambiamenti climatici. Studi di caso dal Sud Asia (parte II), prof. D. Torri


Aree disciplinari: Psicologie Orientali • Antropologia Comparata delle Religioni • Epistemologia comparata • Filosofia comparata delle religioni • Estetica comparata • Mistica comparata • Ecologia interculturale • Antropologia comparata • Storia comparate delle religioni • Filosofie e religioni orientali • Letterature comparate.



LE VIE DELLO YOGA – SUMMER SCHOOL 2022

𝗦𝗨𝗠𝗠𝗘𝗥 𝗦𝗖𝗛𝗢𝗢𝗟 𝟮𝟬𝟮𝟮 – 𝗟𝗲 𝘃𝗶𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗼 𝘆𝗼𝗴𝗮
17-21 AGOSTO | PESARO

LEZIONI TEORICHE E PRATICHE:

– MATTINA 9.30-12;

– POMERIGGIO 14.30-17.30.

 

Programma

Chi sono io? Qual è la mia vera identità? Che cos’è la coscienza? Esiste la possibilità di una liberazione dai condizionamenti e dalla sofferenza che attanagliano l’essere umano?


Sono queste le domande esistenziali cui cerca di dare risposta lo yoga, inteso non solo come una serie organica di pratiche meditative che coinvolgono sia il corpo sia la psiche, ma anche e soprattutto come una visione globale della vita, pervasa da un’aspirazione radicale verso la libertà.

In questa prospettiva, l’esplorazione yogica della mente condizionata, delle pratiche meditative e della coscienza verrà illustrata in alcuni suoi snodi fondamentali, attraverso i molteplici e variegati sviluppi storici con cui, dalle origini ai giorni nostri, questa disciplina ha attraversato come un ‘filo rosso’ l’intera civiltà dell’India, rispecchiandosi non solo nel pensiero filosofico e nella prassi contemplativa, ma anche nell’arte.

La rigorosa indagine storica, testuale e filosofica sarà coadiuvata da un approccio interdisciplinare in grado di gettare maggior luce sulla componente esperienziale e psicologica dello yoga, anche con riferimenti all’Occidente contemporaneo in chiave comparatista.

Alle lezioni teoriche si affiancheranno alcune sessioni esperienziali di pratica yoga e proiezioni commentate di immagini dell’arte indiana ispirate ai simbolismi della meditazione yoga.

Docenti

– Mauro Bergonzi;

– Gioia Lussana;
– Laura Giuliano;

– Marco Passavanti.

 

Costi

È prevista la possibilità di pernottare a Pesaro presso Villa Borromeo, sia in camere singole sia in camere doppie. L’alloggio è comprensivo di pensione completa.

Di seguito i costi comprensivi della tessera associativa:

– Partecipazione ai soli seminari: 250€ a persona;

– Partecipazione ai seminari + alloggio in camera singola: 480€ a persona:

– Partecipazione ai seminari + alloggio in camera doppia: 450€ a persona.

 

Iscrizioni

Chi fosse interessato, è invitato a compilare il modulo di preiscrizione a questo link:

>> https://tinyurl.com/3xc3hnha

La preiscrizione non è in alcun modo vincolante. Per confermare l’iscrizione sarà infatti necessario effettuare un primo versamento pari a 100 € entro il giorno 15 giugno 2022 ed effettuare il saldo della quota di partecipazione entro il giorno 1 agosto 2022.

 

Info

– isurimini18@gmail.com

– 3397232480 (Francesca)

 

Seminari 2022

SCUOLA DI FILOSOFIA ORIENTALE E COMPARATIVA
1

Mistica Comparata, prof. A. Grossato.
Sufismo, prof. P. Urizzi.
Filosofia Indiana II, prof. M. Bergonzi.
Estetica Comparata, prof. A. De Simone.
Dal Chan allo Zen. La nascita dello Zen giapponese, prof. A. Tollini.
Confucio e il confucianesimo. Dalle fonti antiche alle rivisitazioni attuali, prof.ssa A. Crisma.
Psicologia Transpersonale II, prof. M. Bergonzi.
Storia dell’interpretazione del Corano, prof.ssa M. Picchi.
Filosofia Interculturale, prof. G. Pasqualotto.

2

I luoghi e le vie del sacro attraverso l’Asia e il Mediterraneo, prof. A. Vanoli.

Alchimia Taoista, prof. F. Pregadio.
Nagarjuna. Logica, dialettica e soteriologia, prof.ssa E. Magno.
Monoteismi. Il Pensiero di Jan Assmann tra distinzione mosaica e religio duplex, prof.ssa E. Colagrosso.
Origine storica e ruolo geopolitico dei fondamentalismi nell’Islam contemporaneo, prof. A. Grossato.
Un ponte filosofico tra Oriente e Occidente: Schopenhauer, prof. L. Alfieri.

Foto e manifesti ’80

Foto e manifesti ’70

Foto e manifesti ’60

Progetti. Cultura e sociale.

Progetto Interazioni

Interazioni è un progetto di educazione alla pace che mette al centro del proprio intervento la tematica della “convivenza e dello scambio tra culture diverse” a partire dalla consapevolezza che i fenomeni migratori in atto stanno determinando anche sul nostro territorio l’instaurarsi di un contesto multiculturale. Se si vuole evitare lo “scontro di civiltà”, da tante parti evocato come inevitabile esito di questo processo, occorre mettere in atto tutte quelle strategie volte alla sensibilizzazione, formazione, educazione ed integrazione della cittadinanza a diversi livelli capaci di instaurare un clima di dialogo e scambio interculturale.

Interazioni, progetto frutto della partecipazione di un’ampia rete di soggetti istituzionali e privati, offre alla cittadinanza occasioni di incontro, scambio e dialogo interculturale, grazie sia alla realizzazioni di eventi pubblici, sia alla qualità dei corsi e laboratori proposti, disposti lungo l’intero anno sull’intera Provincia di Rimini.

Obiettivi

1. Vincere la xenofobia e il razzismo attraverso strumenti della cultura e del dialogo interculturale.

2. Dare impulso alla circolazione di idee e persone ed alla creazione di una coesistenza pacifica.

3. Offrire opportunità aggregative e di cittadinanza attiva senza discriminazioni.

4. Promuovere una cultura della pace, del senso di rispetto e della comprensione fra i diversi gruppi etnici in una costante pratica di dialogo interculturale.

5. Motivare la coesione sociale attraverso la cultura del confronto e dello scambio come strumento per la costruzione di relazioni reciproche rispettose dell’identità e delle diversità di ogni espressione.

6. Contrastare, attraverso la conoscenza dell’altro, la diffusione di stereotipi, pregiudizi, discriminazioni legate all’ignoranza nei confronti delle culture diverse e/o minoritarie.

7. Stimolare le riflessioni sulle tematiche dei diritti umani e della giustizia sociale a partire dai territori locali.

8. Incrementare il protagonismo giovanile e le esperienze di scambio tra pari in un’ottica interculturale.

9. Sensibilizzare il territorio contro il razzismo.

10. Coinvolgere le comunità di immigrati presenti nella provincia di Rimini al fine di dare loro maggiore visibilità.

Azioni

Percorsi di formazione ed aggiornamento per operatori sociali, psicologi e insegnanti.

> Itinerari interculturali: conoscere le culture “altre”. Seminari intensivi di conoscenza e approfondimento relativi alle principali culture e/o religioni in una visione globale: dall’Islam, all’Induismo, dal Taoismo e confucianesimo ai diversi Buddhismi. 

> Stage sulla mediazione dei conflitti. Seminario teorico-esperienziale “Opera della Mediazione”, condotto da Debora Civello e basato sull’utilizzo delle tecniche del teatro dell’oppresso per mettere in scena il conflitto e sperimentare come uscirne in modo consapevole e costruttivo.

Intercultura e mondo giovanile.

> Educazione alla cittadinanza democratica nelle scuole secondarie. Percorsi, opportunità e incontri formativo-esperienziali che prevedono la consapevolizzazione e l’apprendimento di una cittadinanza inclusiva e attiva, di tecniche della comunicazione etica e interculturale, di esperienze di dialogo per la convivenza interetnica e interreligiosa.

> Philosophy for children (P4C). Incontri nelle scuole secondo le linee operative del progetto P.E.A.C.E per sviluppare strategie educative che forniscano strumenti cognitivi, affettivi e
sociali attraverso i quali affrontare pregiudizi e stereotipi, e che preparino gli studenti alla cittadinanza attiva in una società diversificata e complessa.

Interazioni 2019 – Festival dell’intercultura. Seminari e dibattiti, rassegne cinematografiche, eventi musicali, laboratori ludio-espressivi, mostre fotografiche, performance ed eventi culinari per il dialogo interculturale anche attraverso eventi di carattere artistico-culturale.

Festival Interazioni(2)

Cardini e decumani è il nuovo progetto nato dalla collaborazione delle associazioni Istituto di Scienze dell’Uomo (capofila), Associazione Margaret (Antropologia e Pratiche), EduAction APS, Arti in Cantiere, 2000Giovani, RiGAS ed Ecomuseo Rimini nell’ambito del Bando per progetti di rilevanza locale (DGR 1826/2020).

Cardini e decumani nasce dalla volontà di valorizzare e trasmettere il patrimonio umano, culturale, naturale e sociale di un’area della nostra città molto densa e dinamica, ma troppo spesso trascura, quale il Parco Ausa – nello specifico Parco Cervi, Parco Bondi, Parco Fabbri – e la zona residenziale attigua. Coinvolgendo direttamente le comunità territoriali e innescando dinamiche collaborative e condivisione di saperi, intendiamo indagare e rafforzare i legami sociali. Lo faremo potenziando il ruolo della sede associativa dell’Istituto di Scienze dell’Uomo e anche grazie alla mediazione di creativi, artigiani esperti e antropologi.

Obiettivi

1. Recuperare, valorizzare e trasmettere il patrimonio umano, culturale, naturale e sociale delle aree di interesse attraverso il coinvolgimento diretto delle comunità territoriali.

2. Indagare i legami sociali e l’interazione tra Identità Personale e Comunità sperimentando l’arte come mezzo di osservazione, espressione e coesione sociale.

3. Ampliare l’offerta culturale dell’area A attraverso la co-progettazione e la co-gestione di iniziative che implementino nuove forme di
socialità.

4. Innescare dinamiche collaborative e di condivisione di saperi e buone pratiche tra le comunità territoriali, anche grazie alla mediazione di creativi, artigiani e antropologi.

5. Rafforzare il ruolo di sedi associative quali presidi di innovazione culturale e sociale, strategici per la partecipazione attiva anche della popolazione “improduttiva” e a basso reddità.

progetti

Il progetto Trame Sociali nasce dalla collaborazione delle associazioni Istituto di Scienze dell’Uomo (capofila), Associazione Margaret (Antropologia e Pratiche), EduAction APS, Arti in Cantiere, 2000Giovani e Caritas nell’ambito del Bando per progetti di rilevanza locale (DGR 689/2019). Il progetto vuole favorire il protagonismo giovanile e l’incontro da un punto di vista interculturale e intergenerazionale, attraverso un linguaggio multiforme e lo stimolo della creatività.

Obiettivi

1. Promuovere il protagonismo e la partecipazione attiva dei giovani attraverso il linguaggio multiforme della creatività con metodi innovativi.

2. Favorire la creazione di processi sperimentali e inediti che i giovani trasformeranno in prototipi testati in ambienti urbani .

3. Aumentare le capacità di interazione tra coetanei in contesti significativi perché diventino propulsori di nuove idee e di un modello di partecipazione attiva e condivisa basato sulla cultura della legalità.

4. Sviluppare nei giovani il concetto di convivenza democratica e della dimensione dell’impegno alla partecipazione diretta al benessere della propria città

5. Contrastare barriere e stereotipi culturali tra i giovani affinché, nelle occasioni di contatto intergenerazionale e interculturale, diventino i promotori di un cambiamento sistemico di pensiero

6. Trasmettere competenze artigianali e artistiche per favorire nei giovani la libera espressività e consapevolezza delle proprie potenzialità nell’ottica di una progettualità futura

7. Stimolare nei giovani analisi e spirito critico e trasmettere metodologie di ricerca antropologica perché affrontino consapevolmente temi di attualità e fenomeni sociali del territorio

8. Dare ai giovani un accesso libero e gratuito ad attività legate al tempo libero promuovendo stili di vita sani

Azioni

Ricerca etnografica. Individuazione di spazi di vita comunitaria gestita e autogestita nel centro di Rimini che, attraverso il metodo learning by doing, intende coinvolgere anche minori stranieri non accompagnati del progetto Siproimi del Comune di Rimini | Margaret APS. 

Video. Realizzazione di un video coinvolgendo un team di giovani supportato da un video maker e un giornalista, attraverso il quale documentare l’intero progetto e promuovere una società equa ed inclusiva | Caritas. 

Podcast con radio Casotto. Racconto dei giovani partecipanti | 2000Giovani. 

Laboratorio sociale. Scambio di competenze artistico-artigianali all’interno di Arti in Cantiere, nel quale sono previsti un laboratorio di sartoria e un workshop di cucina dal mondo |Arti in Cantiere.

Labcity Bellaria I.M. Laboratori e incontri con i ragazzi delle medie e dello skatepark volti all’individuazione di azioni concrete da svolgere sul territorio | 2000Giovani. 

Rimini per tutti. Incontri con i bambini delle primarie di IC Centro Storico per realizzare una guida multiculturale del Centro di Rimini raffigurante i luoghi identitari dei più piccoli | EduAction.

Educazione all’ascolto. Esercizi di sound walk e costruzione di un archivio sonoro funzionale ad ampliare l’esperienza musicale giovanile, la conoscenza del paesaggio sonoro urbano e a realizzare una mappa sonora della città di Rimini | ISUR. 

Teatro sociale. Laboratori presso luoghi di aggregazione spontanea per sviluppare una narrazione condivisa legata al proprio vissuto e al contesto urbano | ISUR. 

Incontri in biblioteca. Incontri per promuovere la diversità attraverso letture e racconti  interculturali | ISUR.

Progetto senza titolo(19)
Progetto senza titolo(5)